Burro di Karitè

Il burro di Karitè è ricavato dai semi di un albero che gli indigeni spesso chiamavano l’albero “della salute e della giovinezza”. Il suo nome botanico è Butyrospermum Parkii, ed è un albero maestoso che in qualche modo ricorda nell’aspetto le nostre querce. Il frutto ricorda una grossa bacca con una buccia sottile e una polpa mucillaginosa di sapore gradevole, asprigno, simile alle nostre prugne. La polpa costituisce poco più della metà del peso del frutto; di solito avvolge uno, qualche volte due o più semi, protetti da un involucro duro, liscio, lucido di color marrone scuro. Nella grandezza e nell’aspetto il seme ricorda molto le nostre castagne commestibili, ed è qui che si ritrova il pregiato burro di Karitè, mescolato a lattice.

Che cosa contiene il Burro di Karitè?

Una parte importante, per la funzione terapeutica e cosmetica del Karitè, è l’insaponificabile, una parte estranea al grasso, chiamata così in quanto a contatto con la soda non reagisce per diventare sapone, come avviene con i grassi. Nel burro si ritrovano la vitamina A, la D e la E.

Uso cosmetico

Il burro di Karitè è un cosmetico con proprietà:

-filtranti nei confronti dei raggi solari UV

-idratanti

-lenitive

-filmanti e protettive

-emollienti

-eudermiche grazie alle quali mantiene la pelle giovane, levigata, di un bel colorito.

Effettivamente in cosmesi il burro di Karitè può avere e ha molti usi sia come protettivo solare, sia come lenitivo, sia infine come preventivo dell’invecchiamento cutaneo.

Qui di seguito uno dei burri di Karitè che potrete trovare da Bio Planet.

 

EOS  Secondo Natura

Burro di Karitè – puro – pronto

prodotti-naturali-bio-planet-33